Stefano Caserini

Docente di Mitigazione dei cambiamenti climatici, Politecnico di Milano

CAMBIAMENTI CLIMATICI: DALLA CONOSCENZA SCIENTIFICA ALLE AZIONI

La comunità scientifica ritiene inequivocabile l’attuale surriscaldamento globale del pianeta e considera elevata la probabilità che nei prossimi decenni il pianeta dovrà fronteggiare cambiamenti climatici, originati dalle attività umane, molto pericolosi per le persone e gli ecosistemi che abitano il pianeta. Negli scenari senza consistenti riduzioni delle emissioni, già a fine secolo l’aumento delle temperature medie globali rispetto al periodo preindustriale raggiunge i 3 – 4°C, proseguendo ulteriormente nei secoli successivi. Si tratta di variazioni che non hanno paragoni con le variazioni di temperature avvenute non solo in tutto l’Olocene, ma anche con quanto conosciuto nella sua storia dall’Homo Sapiens. Per evitare questi scenari, e invece rispettare gli obiettivi dell’Accordo di Parigi, è necessario rottamare rapidamente l’attuale sistema energetico e costruirne uno basato su efficienza ed energie rinnovabili, avviando incisive politiche di mitigazione e adattamento in tutti i settori e a tutti i livelli della società.

TORNA AI RELATORI